Mesoterapia e biostimolazione cutanea.

La biostimolazione è un trattamento medico-estetico che contribuisce a contrastare il fisiologico invecchiamento della pelle legato alla diminuzione di attività delle cellule del derma, i fibroblasti.

image

Queste cellule producono i costituenti essenziali del tessuto, collagene ed acido jaluronico che ne rappresentano l’impalcatura di sostegno e che hanno un’azione di richiamo per l’acqua intracellulare.

Il buon funzionamento di queste cellule permette dunque di ottenere maggiore turgore ed elasticità della cute, con un netto miglioramento della profondità delle rughe.

Infiltrando a livello dermico alcune sostanze (precursori dell’acido jaluronico, betaglucano, aminoacidi stimolanti la produzione di collagene, ecc) si ricrea un ambiente fisiologico ideale che stimola la funzionalità cellulare, prevenendo l’invecchiamento naturale.

La scelta delle sostanze da adoperare dipende, volta per volta, dalle specifiche necessità delle aree da trattare.

L’infiltrazione avviene per mezzo di microiniezioni su tutte le zone soggette ad invecchiamento precoce, soprattutto dovuto all’azione ripetuta nel tempo dei raggi solari e delle sostanze inquinanti: viso, collo, decoltè, dorso delle mani, braccia, ecc.

La biostimolazione cutanea altro non é che una mesoterapia. C’é l’abitudine, purtroppo errata, di pensare alla mesoterapia come rimedio riservato esclusivamente alla cosidetta cellulite o all’adipositá in eccesso.

Consideriamo invece che la mesoterapia rappresenta un metodo iniettivo e non la terapia stessa…sará poi la scelta oculata, da parte del medico, dell’una o dell’altra sostanza da iniettare nel derma ad indirizzarne l’uso terapeutico a seconda della diagnosi effettuata.

Il medico che pratica iniezioni intradermiche di farmaci o dispositivi medici iniettabili sta effettuando un trattamento mesoterapico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*